47. Il gioco della poltrona

Tyrion BerlusconiPdl: Cosentino escluso dalle liste. Fugge con… no, questa me la gioco alla fine. La sceneggiatura sarà il seguito di Forrest Gump.

Il Pdl candida Scilipoti e Minzolini. Berlusconi è come un Lannister, paga sempre i suoi debiti.

Il Pdl candida Scilipoti. Berlusconi rinuncia ad essere il più grottesco del partito.

Berlusconi candida Minzolini in Liguria. I voti potete versaglieli direttamente sulla carta di credito della Rai.

Berlusconi candida Minzolini in Liguria. Per gli amici fedeli ci sarà sempre una cuccia.

Berlusconi candida Minzolini in Liguria subito dietro di lui. È che non sono riusciti a staccare la lingua.

Scajola rinuncia alla candidatura: “Non accetto più esami di moralità”. Dopo un po’ di bocciature è normale demoralizzarsi.

Scajola non accetta più esami di moralità. Vuole il 6 politico.

Scajola vive nella casa in cui aveva promesso di non tornare mai più. L’attico con vista sul Colosseo che gli hanno comprato a sua insaputa. Quella che al momento delle sue dimissioni aveva promesso di vendere per donare i soldi in beneficienza. Certo che ci vorrebbero molti appartamenti per restituire ad Alitalia il denaro che ha perso per istituire un volo Roma-Imperia (città natale di Scajola) entrato in funzione quando Scajola divenne Ministro dell’Interno e dismesso subito dopo le sue dimissioni. Oh, vabbe’, ho dimenticato la domanda, mi parli di una moralità a piacere.

Cosentino, non candidato dal Pdl, fugge con le liste elettorali della Campania. Ponendo fine al detto “Non si può rubare in casa di ladri”.

Cosentino scappa con le liste elettorali della Campania. Un tentativo estremo di restare in corsa.

In realtà Cosentino non ha preso le liste. È che, tolti gli impresentabili, non restava neppure la carta.

Cosentino irrimpe nella sede del Pdl urlando “IO VI ROVINO!” Rovinare la reputazione del Pdl! Cos’altro mai ci sarà da sapere?

Ecco la lista delle dieci cose che Cosentino sa e che possono far tremare il Pdl.

  1. Cosentino ha una foto di La Russa in cui si vede la coda;

  2. Cosentino ha un video girato da Berlusconi in Sardegna mentre ospitava la figlia di Putin;

  3. Cosentino ha le prove che la puntata di Servizio Pubblico in cui Berlusconi ha messo sotto scacco Travaglio era stata originariamente girata per Scherzi a Parte;

  4. Cosentino ha registrato la risata del comitato del Nobel quando hanno proposto di dare il premio per la pace a Berlusconi;

  5. Cosentino ha tenuto il conto di quante persone si sono suicidate dopo aver sentito una poesia di Bondi;

  6. Cosentino sa che a un G8, mentre Berlusconi parlava, gli altri facevano le scoregge finte con le ascelle;

  7. Cosentino ha visto Berlusconi che chiamava D’Alema “fido” e gli lanciava un biscotto a forma di osso;

  8. A L’Aquila non c’è stato nessun terremoto, era Fiorito che aveva mangiato la fagiolata;

  9. Cosentino sa che quando alla Casa Bianca è stato eletto un nero Berlusconi si è depresso e per un mese non ha più parlato del suo pistolino;

  10. I parenti camorristi di Cosentino hanno procurato voti al Pdl. E fin qui va bene, ma per convincere i napoletani hanno detto che dopo le elezioni Berlusconi si alleerà con De Magistris.

PS un ringraziamento al mio amico Antonio per il fotomontaggio d’urgenza. Splendido!

Un pensiero su “47. Il gioco della poltrona

  1. Pingback: 100. Chi ben comincia | Chi Non Muore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...