84. Ditelo con i fiori. Ma che siano quelli.

Gioconda mimosa8 Marzo, festa delle donne, Berlusconi viene ricoverato in ospedale. Scegliete voi come interpretarla.

Berlusconi ricoverato per congiuntivite. È stato troppo a guardare la pagliuzza nell’occhio di Giannino.

Berlusconi ricoverato per congiuntivite. Non vede più come sfuggire alla galera.

Berlusconi ricoverato per una grave congiuntivite. Proprio mentre non ci restano più gli occhi per piangere.

Berlusconi, ricoverato per una grave congiuntivite, salta l’udienza del processo Ruby. La congiuntivite se l’è procurata con una macchina per la depilazione laser.

Ma torniamo alla notizia del giorno. Oggi è l’8 marzo. I telegiornali ce lo ricordano continuamente.

8 Marzo, festa della donna. E tutti sono vegetariani e rispettano le donne, ma a quei fiori non ci pensa nessuno? SALVA UNA MIMOSA, MANDA SUORA UNA DONNA.

Basterebbe farlo tutti un anno e la giornata cambierebbe nome. Da “Festa della donna” a “Ma che mimose, sbattimi al muro”.

8 Marzo, festa della donna. Almeno finché non inventeranno carri di buoi più potenti.

Ma anche se è l’8 Marzo si possono fare battute su Rosy Bindi?

Vabbe’. 8 Marzo. Festa dell’uomo. Oggi potete fare complimenti e offrire da bere alle donne senza passare per provaccioni.

8 Marzo. Perché non la chiamiamo “Festa di metà dell’umanità”?

8 Marzo. Festa della costola di Adamo. Regalate una mimosa alle vostre donne, quando avranno finito di cucinarvi le costicine di maiale.

8 Marzo. Giornata della donna. La chiameremo festa quando sarà un’occasione più lieta per le donne che per i fiorai.

8 Marzo. Giornata della donna. Decenni di lotte e di conquiste e ora finelmente l’altra metà del cielo ce l’ha fatta. Andare a comprare scarpe con una amica è ufficialmente un atto più intimo che andare a letto con un uomo.

8 Marzo. Il Vaticano regala una mimosa alle traduttrici del conclave. Si punta al papa americano, Vaticano va mainstream.

E comunque secondo sesso un corno. Nelle prime sei settimane di vita embrionale siamo tutti femmine, per questo abbiamo tutti i capezzoli. Poi ad alcuni la figa si sposta in testa.

Insomma, diciamo la banalità. Rispettate le donne 365 giorni all’anno. Nel concetto di rispetto per la donna, è incluso dare loro il diritto di essere mandate a fanculo, come ci mandereste un uomo.

Non comprate le mimose oggi, che è una presa in giro. Non diffondete la notizia che la festa di oggi nasce da una tragedia, è falso. La giornata della donna nasce per vendere mimose, come san Valentino per vendere orsacchiotti e cioccolatini. http://retetre.rtsi.ch/index.php?option=com_content&task=view&id=4699&Itemid=62

Vi lascio con un pezzo scritto qualche tempo fa e con una notizia di oggi che mi ha commosso.

Commozione: http://www.gazzettino.it/nordest/padova/la_storia_prostituta_a_60_anni_per_pagare_le_cure_al_compagno_colpito_da_un_ictus/notizie/256882.shtml

Riflessione: https://chinonmuore.wordpress.com/2012/12/31/28-senatrice-a-miglior-vita/

PS: la battuta sul carro di buoi è ispirata, non proprio rubata, da Giulio Vecchia. La battuta “Ma che mimose, sbattimi al muro” è invece presa pari pari da Gabriella Carbone.

Un pensiero su “84. Ditelo con i fiori. Ma che siano quelli.

  1. Pingback: 100. Chi ben comincia | Chi Non Muore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...