105. Cui Prodi?

democrazia e testicoliA tutti quelli che credono che la maggioranza abbia tendenzialmente ragione, vorrei solo ricordare che nel 1915 Charlie Chaplin si presentò sotto falso nome ad un concorso per sosia di Charlie Chaplin. Arrivò terzo.

(Ipotizzo io che i primi due si siano fiondati a casa di Joan Barry, fidanzata di Chaplin, nel 1942. Il che spiegherebbe come mai la figlia Ann Carol Chaplin abbia un gruppo sanguigno incompatibile col padre legale.)

L’episodio si preseterebbe a molte battute sulle somiglianze tra Prodi e Marini e sulle ragioni per cui il PD ha salutato Prodi come un salvatore e coperto di fischi Marini, ma francamente ne ho fin sopra le orecchie di questi giochetti per il Quirinale. Dico solo che Prodi non è giovane, non è privo di ombre sulla sua onestà, non è super partes, non agevola allenze con nessuno, non è fuori dagli schemi della vecchia politica, è stato ministro con Andreotti, è stato accusato dall’ex agente del Kgb fuggito in Inghilterra e morto avvelenato dal polonio di essere stato sotanzialmente al soldo del Kgb negli anni ’70-80, ha compiuto un vero furto nelle tasche dei cittadini chiamandolo “eurotassa” e promettendo solennemente che quei soldi sarebbero stati restituiti l’anno dopo in contanti, esattamente come Berlusconi con l’IMU. Il suo unico merito è di ricordare la PD la sua sola vittoria netta contro Berlusconi. Ma dovrebber ricordare anche che fu lo stesso PD a giostrare per farlo cadere e sostituire Prodi con D’Alema. Sicché le rese dei conti interne non sono affatto da escludere. Personalmente sono molto deluso da Renzi, se questo è il massimo che è riuscito a pensare.

(A proposito di Andreotti: per la prima volta non partecipa all’elezione di un Presidente della Repubblica. Mi sa che tra poco leggeremo il coccodrillo come fa.)

(Dal 1946 non aveva mai saltato una votazione per un Presidente. Mi sento quasi in colpa per essermi già stancato di seguire la diretta.)

(Andreotti comunque non morirà mai. Tornerà tra le pagine di Notre Dame de Paris.)

(Non so se avete presente la tomba di Oscar Wilde a Parigi, che è sempre coperta di impronte di baci col rossetto. No, per dire che se ad Andreotti fanno un monumento funebre in Sicilia, potrebbe diventare un’attrazione turistica.)

Non ho resistito e sto guardando lo spoglio delle schede. Su una scheda qualcuno ha scritto qualcosa di così divertente che ha riso pure quella figliuola di legno della Boldrini. Forse Andreotti è andato a votare, dopotutto.

(Il potere logora chi non ce l’ha, disse Andreotti. Vedendo Bersani direi che pure l’intelligenza non scherza.)

Ma tutti questi che votano per Mussolini fanno il tifo per quello che ha fatto anche cose buone o per quella che si è accapigliata con Vladimir Luxuria?

I due voti a Pollari sono due schiaffi in faccia a Napolitano che ha graziato il generale americano coinvolto nel rapimento di Abu Omar. E magari tra le schede nulle c’era pure un voto per “Carroarmato Sovietico”.

I voti a De Caprio sono le zoccolette di Berlusconi che avevano 13 anni quando uscì Titanic.

Nel frattempo che questi votano scheda bianca, scoppia l’ennesimo scandalo per i rimborsi alla cazzo di cane. Dopo i consiglieri regionali calabresi del PD che si facevano rimborsare i gratta e vinci, ecco un consigliere della Lega che si è fatto rimborsare un giogo da bue.

(Pisapia gli aveva detto: “Ignorante, va ad arare i campi!”)

Il consigliere del PD che si era fatto rimborsare dalla Regione Calabria i soldi dei gratta e vinci ha appena trovato la sua linea difensiva: “Volevo imparare a vincere facile.”

Su una scheda qualcuno ha scritto qualcosa di così divertente che ha riso pure quella figliuola di legno della Boldrini. Pagherei per sapere come ha fatto Leo Ortolani a infiltrarsi in Parlamento.

E sapete perché la Boldrini ha riso? Perché le ha suggerito uno scherzone da giocare a Berlusconi.

ratman divina commedia

Un pensiero su “105. Cui Prodi?

  1. Pingback: 200. The Ultimate Warrior vs Renzi vs Grillo | Chi Non Muore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...