106. A modest proposal

bersani stesoE va bene. L’inefficienza generale del sistema è sotto gli occhi di tutti. Bisognerebbe fare molte cose, scardinare potentati, riordinare le finanze, razionalizzare la spesa, ricostruire una cultura meritocratica, dare entusiasmo ai giovani. Ma non si può, non si riesce.

Proviamo a pensare in un altro modo. Facciamo Presidente della Repubblica Berlusconi. Tanto per cominciare, ci liberiamo di lui in campagna elettorale. Vediamo chi proporrà il Pdl come candidato premier, ma saranno costretti un minimo a rinnovarsi, perché uno come Capezzone o Alfano se lo mandi in TV tutti i giorni i voti te li fa perdere, mica li guadagna. Poi forse aboliranno le elezioni e Berlusconi si autoproclamerà Faraone. E vabbe’. Per questa forma vuota e farlocca di democrazia che abbiamo, potremmo pure accettarlo. Tra politiche, europee e amministrative spendiamo circa 400 milioni di euro all’anno. Un decimo di finanziaria. Forse è l’unico taglio alla spesa che siamo capaci di fare. Forse, anzi, se aboliamo le elezioni riusciremo anche ad eliminare i contributi pubblici all’editoria, che tanto sono solo un modo per corrompere surrettiziamente i giornali.

Forse possiamo semplificare per questa via anche il sistema fiscale. Oggi in Italia la pressione fiscale è al 42,5%, la più alta di sempre. Ma non solo: il numero di tasse, di eccezioni alle tasse, di via di fuga alle tasse è tale che poi ogni cittadino deve spendere alcune migliaia di euro di commercialista per riuscire a capire quanto deve pagare. Rivoluzioniamo tutto: lo Stato senza tante giustificazioni viene a casa tua e prende ciò che gli serve. Quello che perdi in trasparenza lo guadagni in tempo e commercialista.

Per bilanciare il meccanismo, la prima grossa commessa del nuovo Stato Illuminato Postdemocratico sarà un acquisto dalla Beretta (che tanto è italiana, quindi vuol dire posti di lavoro a gogò) di una pistola e un fucile per ogni cittadino. I politici potranno tassare quanto vorranno e fare quel che credono meglio, poi basta che nel buio della loro cameretta sappiano che ci sono 60 milioni di persone affamate con un Tx4 Storm semiautomatico appoggiato vicino al frigorifero.

(Che poi se Swift provocava l’Inghilterra proponendo di mangiare i bambini per uscire dalla carestia, io faccio notare che l’Italia ha 3 milioni di disoccupati e 3 milioni di impiegati pubblici, generalmente più grassocci.)

Per quel che riguarda la giustizia, tutti i processi civili che si possono risolvere con “ha ragione tizio o ha ragione caio”, li si concluda con una gara a chi pesca la pagliuzza più corta dalla mano del giudice, che tanto avere torto subito non farà più danni a chi è nel giusto che avere ragione tra vent’anni.

Tanto in questo momento ogni mille euro che guadagni lo Stato ne prende 425 e ne spende circa 550. Stiamo comunque andando in questa direzione, almeno andiamoci di cendo CHE FIGATA!

 

Un pensiero su “106. A modest proposal

  1. Pingback: 200. The Ultimate Warrior vs Renzi vs Grillo | Chi Non Muore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...